morte5

MORTE E DIRITTI DELLE PERSONE CARE

Liberiamo subito il campo da errate convinzioni: il diritto al risarcimento non spetta solo agli eredi del deceduto, ma a qualsiasi soggetto che pur non erede sia legato al de cuius da un rapporto parentale e finache solamente affettivo e di convivenza. Esemplificando, il diritto al risarcimento non spetta solo al coniuge e ai figli, ma anche al padrea, alla madre, ai fratelli e in certi casi anche ai nonni o agli zii quando si sia in grado di dimostrare un rapporto affettivo particolare, magari coincidente con la convivenza. Fortunatamente l'ordinamento ha condotto ad estendere i diritti anche a coloro che non sono legati da rapporti di parentela, ma hanno rapporti affettivi stabili che si estrinsecano in una convivenza effettiva tale da far configurare una famiglia di fatto, pur non celebrata o fondata su un matrimonio.

Top